• Telefono:

    Tel: +39 06 93954048

header_image
Ricerca Avanzata
Risultati della ricerca

Recesso contratto di affitto, cosa deve fare l’inquilino

by Roberto on 26/09/2017
Recesso contratto di affitto, cosa deve fare l’inquilino
Commenti:0

L’attuale normativa in tema di locazione, sancita dalle vigenti legg1 431/98 e 392/78, prevede che l’inquilino può recedere anticipatamente dal contratto d’affitto per “gravi motivi” (cosiddetto recesso legale) o per eventuali condizioni consentite e contrattualmente disciplinate nel contratto stesso (cosiddetto recesso convenzionale).

In entrambe le circostanze, l’inquilino deve dare comunicazione della volontà di recesso al proprietrio dell’immobile con un preavviso minimo di 6 mesi prima della data in cui il recesso deve avere esecuzione. Tale volontà va manifestata per iscritto, preferibilmente con raccomandata a.r. o con posta elettronica certificata.

Sono da considerarsi gravi quei motivi che siano: estranei alla volontà dell’inquilino, imprevedibili e successivi al momento della firma del contratto, tali da rendere impossibile o gravosa la sua prosecuzione.

Grave motivo, ad esempio, è un trasferimento imprevisto del lavoratore ad altra sede dell’azienda, posta in una località lontana; il trasferimento non doveva essere prevedibile al momento della firma della locazione. E’ considerato grave motivo, inoltre, una sopravvenuta malattia invalidante che non consenta all’inquilino di fare le scale in un palazzo con le barriere architettoniche o la presenza in alcuni ambienti dell’appartamento locato di vistosi fenomeni di umidità e di condensa, tali da compromettere la salubrità dell’immobile.

E’ considerato anche un grave motivo la rumorosità dell’immobile, dovuta a impianti condominiali divenuti obsoleti (il rumore non doveva essere già percepibile al momento della stipula del contratto, come nel caso di ascensore condominiale vicino alla camera da letto) o al cane del vicino che abbaia continuamente.

Share

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Confronta